venerdì 27 aprile 2012

Recensioni in breve

A causa della pausa, ci sono libri che aspettavano di essere recensiti già da qualche tempo. Per toglierli dalla lista d'attesa, ecco una recensione breve di tre libri in un unico post.

Il libro segreto di Shakespeare
John Underwood
Titolo originale: The Shakespeare Chronicles
Pagine: 432
Casa Editrice: Newton Compton
Prezzo: € 9,90

Il nostro protagonista, insieme alla figlia, si reca a Londra per cercare di far luce sul misterioso omicidio di uno studioso inglese: dopo aver scritto un libro per far luce intorno alla misteriosa figura di Shakespeare, l'autore scompare e con lui il manoscritto. Addentrandosi nella Londra accademica che difende a spada tratta il Bardo, i nostri protagonisti cercano di far luce su un mistero che in molti, non vorrebbero che venisse svelato...

Il romanzo, porta alla luce molte posizioni che vanno ad avvaolarare la tesi che vede Shakespeare come un malfattore e non il vero autore delle opere che gli sono state attribuite. La documentazione che viene presentata è sicuramente valida e interessante anche se, a mio parere, rischia di bloccare un po' la narrazione. Il libro scorre bene, anche se alcuni punti li ho trovati un po' lenti, in particolare quando vengono presentate le varie tesi e la vicenda non si smuove. Forse, finale un po' "americanato". Comunque una piacevole lettura su un tema che rimane sempre molto affascinante. Anche se la copertina può trarre in inganno, il libro non ha niente a che fare con il film "Anonymous" uscita quasi in contemporanea al cinema (la copertina del libro è infatti uguale alla locandina del film).
Voto: 3/5
 
Candidato al Consiglio d'Istituto
Massimo Cortese
Pagine: 53
Casa Editrice: Montag
Prezzo: € 10,00

Massimo Cortese racconta la sua esperienza come candidato al Consiglio d'Istituto nella scuola frequentata dalla figlia attraverso la sua avventura tragicomica. Nella seconda parte si concentra invece sull'educazione dei giovani e dei figli del nostro tempo.

Se devo dirla tutta, il libro non mi è piaciuto. A parte la prima parte che si salva un po', ho trovato la seconda parte del libro piena di polemica. Penso che lo stile dell'autore sia sicuramente da affinare e questa continua mania di inserire nel libro riferimenti e osservazioni personali (inutili) non è un punto a favore dello scritto. Tutti nobili gli intenti di porre in luce l'attenzione al bullismo scolastico e all'educazione dei giovani, ma forse pubblicare le lettere scritte dall'autore stesso a questa o quella personalità politica o televisiva non mi sembra il modo migliore.
Voto: 1/5

Se per un anno una lettrice
Nina Sankovitch
Titolo originale: Tolstoy and the Purple Chair. My year of magical reading
Pagine: 275
Casa Editrice: Bur
Prezzo: € 10,90

Nina Sankovitch narra la sua esperienza di rinascita attraverso un anno di lettura intensiva (un libro al giorno con recensione sul suo blog) per poter superare la perdita della sorella. L'autrice arricchisce la narrazione di esperienze personali e della sua famiglia, andando a dimostrare come la lettura possa essere davvero un ancora di salvezza anche nei periodi più bui.

E' sicuramente uno dei libri più commoventi letti nell'ultimo periodo. Nina scrive come se si stesse raccontando ad un diario, trasmettendo al lettore che entra nella sua vita, la sua tragica esperienza. La morte della sorella, portata via da un cancro, l'ha segnata profondamente e attraverso la lettura riesce a riemergere. I libri, una passione comune alle due sorelle, permettono a Nina di rimanere in contatto con la sorrela che non c'è più, a riconoscersi nei personaggi che incontra, a trovare un appiglio per poter superare il suo dolore. Lo stile delicato, confidenziale e dolce, ci mostra Nina nella sua fragilità e nella sua forza, mostrando come realmente la lettura non è solo un passatempo, ma può essere una vera e propria ancora di salvezza.

Voto: 5/5

Con questo post ho recensito tre libri, la lista d'attesa si è notevolmente accorciata! Rimangono due recensioni (già pronte) che verranno pubblicate nei prossimi giorni. Voi cosa ne pensate di queste letture?
Stay Tuned! :)


5 commenti:

Luigi87 ha detto...

non male queste recensioni in breve..io scrivo sempre recensioni abbastanza brevi perchè trovo che in una società che "vola" bisogna essere sintetici :)

Rowan ha detto...

"Il libro segreto di Shakespeare" ce l'ho da leggere.. ero molto indecisa se comprarlo, ma alla fine l'ho trovato ad un prezzo ancora più basso di quello di copertina e così ho tentato..
Devo dire che a me i libri di Massimo sono piaciuti.. "Candidato al Consiglio d'Istituto" è il suo primo libro, e si vede, però non so, c'è qualcosa che mi è piaciuto ^^

Olivia ha detto...

@Luigi, la lunghezza delle recensioni di solito dipende da quanto mi ha preso il libro e quanto ho da scrivere!

@Rowan, de gustibus. A ciascuno il suo libro :)

SilviaLeggiamo ha detto...

Se per un anno una lettrice mi ispira parecchio!
Complimenti per il blog ^^

Olivia ha detto...

Grazie Silvia! :) "Se per un anno una lettrice" è veramente bello, te lo consiglio! :)